La Pallacanestro Varese in vantaggio nel primo tempo della “partita” verso la certificazione ISO 9001:2015

In data martedì 27 giugno 2017, con una conferenza stampa ufficiale in presenza della stampa locale, la Pallacanestro Varese S.p.A. ha comunicato l’esito positivo della prima tappa del percorso per l’ottenimento della certificazione ISO 9001:2015 (superamento dell’audit di stage 1 da parte dell’ente di certificazione RINA Service S.p.A.).

Tramite questo progetto il club si pone come obiettivo il miglioramento della propria organizzazione e di conseguenza della propria affidabilità, per garantire sicurezza e continuità. Ciò può risultare decisivo nei rapporti della società con le parti interessate (es: sponsor, fornitori, istituzioni sportive, partner commerciali, banche e finanziatori).

Presso la sala conferenze di Giancarlo Gualco del PALA2A a Varese, la società ha dichiarato la propria volontà e il proprio desiderio di essere al passo con i tempi per crescere, puntare al miglioramento continuo e raggiungere un traguardo importante, che si è certi abbia ricadute positive sull’organizzazione del club e sulla sua operatività.

Siamo orgogliosi di comunicare che Pallacanestro Varese ha scelto ProGest S.r.l. per implementare il proprio sistema qualità e per raggiungere la certificazione.

Grazie a questa opportunità, abbiamo avuto l’occasione di ampliare la propria esperienza nei sistemi qualità, approfondendo – nel caso specifico – i processi di una società sportiva operante nel settore professionistico.

Di sicuro consideriamo questo progetto innovativo, in considerazione del fatto che ad oggi (secondo le banche dati Accredia) sono rari i casi di società sportive cestistiche militanti nel settore professionistico certificate per il sistema qualità.

Confidiamo che il progetto possa fare da volano per uno sviluppo delle attività di consulenza di ProGest S.r.l. anche nello stimolante e coinvolgente mondo dello sport. La chiusura definitiva del progetto è prevista per il mese di ottobre, in cui verrà effettuato l’audit di stage 2.

 

Commenti a caldo emersi durante la conferenza stampa

Chiara Beretta (ProGest S.r.l.):

“Il nostro lavoro è rivolto sia agli uffici sia all’area sportiva, mirando a fotografare la situazione interna della società, analizzando il contesto in cui opera, studiando i processi individuando i rischi e stilando un piano di miglioramento a livello gestionale. L’esperienza è di certo stimolante perché è raro che nelle associazioni sportive si ricerchi la certificazione per la qualità”.

Fabrizio Fiorini (Amministratore Delegato di Pallacanestro Varese):

“Quando ci sono io non si parla di basket giocato”, infatti è colui che ha portato la società ad intraprendere questo percorso di certificazione, una novità per quanto riguarda la pallacanestro professionistica italiana. Il progetto, iniziato nello scorso autunno, ha superato lo “step 1”, il primo passo concreto verso la certificazione che contano di ottenere nell’ottobre di quest’anno. Infine conclude dicendo: “Credo che se si usasse questo criterio (di certificazione), si risolverebbero, o almeno si ridurrebbero, molti problemi relativi alla stabilità dei club”.

Comments Are Closed