A partire dal 09/06/2018 la Regione Lombardia ha pubblicato i Decreti Dirigenziali che definiscono gli standard di convenzione ed il progetto formativo per i tirocini extracurriculari. Rientrano nei presenti indirizzi stabiliti dal Decreto i tirocini promossi sul territorio regionale e rivolti a cittadini dell’Unione Europea o a cittadini extracomunitari in condizione di regolarità, a partire dai 16 anni.

Il soggetto ospitante (qualsiasi soggetto, persona fisica o giuridica, di natura pubblica o privata presso il quale viene realizzato il tirocinio) si impegna a farsi carico di:

  • Inviare le comunicazioni obbligatorie agli organi competente;
  • Corrispondere all’indennità di tirocinio;
  • Adempiere alle misure di tutela e degli obblighi stabiliti dalla normativa come segue:
    • “Formazione dei lavoratori e dei loro rappresentanti” ai sensi dell’art. 37 del D. Lgs. 81/08;
    • “Sorveglianza sanitaria” ai sensi dell’art. 41 del D. Lgs. 81/08, se prevista;
    • “Informazione ai lavoratori” ai sensi dell’art. 36 del D. Lgs. 81/08;

È fondamentale che il soggetto ospitante sia in regola con la vigente normativa sulla salute e sicurezza sui luoghi di lavoro e con la normativa di cui alla legge n. 68 del 1999 e successive modifiche e integrazioni.

Il soggetto ospitante è tenuto inoltre ad integrare il Documento di Valutazione dei Rischi (DVR) inserendo un’apposita sezione dedicata ai tirocinanti, contente:

  • i dati del tirocinante;
  • le mansioni che è chiamato a svolgere;
  • le attrezzature che potrebbe utilizzare nella mansione indicata;
  • la formazione sulla sicurezza fornita dall’azienda ospitante;
  • i rischi a cui è esporto;
  • la sorveglianza sanitaria (se prevista), in funzione del livello di rischio a cui è esposto.

 

Per avere maggiori informazioni contattate il Vostro consulente di riferimento.