Con la presente vi informiamo che sono state pubblicate recentemente le norme UNI ISO 2631:2018, relativa alla valutazione delle vibrazioni meccaniche e UNI EN ISO 10075:2018, relativa alla valutazione dello stress da lavoro correlato.

La nuova norma UNI ISO 2631:2018 apporta modifica al metodo di valutazione dell’esposizione dell’uomo alle vibrazioni trasmesse al corpo interno e si concentra sulla valutazione dei rischi per le vibrazioni meccaniche.

Tale norma identifica un metodo per la misura e la valutazione, compresa l’individuazione della direzione e punti di misura, dell’esposizione umana alle vibrazioni corpo intero e definisce la ponderazione in frequenza applicabile nell’intervallo di frequenza fra 1 Hz e 80 Hz, nella quale la postura degli occupanti non necessita di essere definita.

La nuova norma UNI EN ISO 10075:2018 definisce la terminologia da adottare quando ci si occupa di carico di lavoro mentale, concetto che comprende sia lo stress sia il tipo di strain (sollecitazione) mentale e i condizionamenti da essi provocati nel breve e lungo termine.

Sulla base di queste recenti modifiche normative, si suggerisce di rivedere i propri Documenti di Valutazione dei rischi.

 

Per avere maggiori informazioni in merito ai documenti di valutazione dei rischi vibrazioni e stress, Vi invitiamo a contattare il Vostro consulente di riferimento.