BONUS AMIANTO: COME ACCEDERE AGLI INCENTIVI

Sulla Gazzetta Ufficiale 243 del 17 ottobre 2016 è stato pubblicato il DM 15 giugno 2016 che definisce le disposizioni applicative per accedere al bonus previsto per interventi di bonifica dall’amianto.

Alle imprese che hanno eseguito interventi di bonifica dell’amianto presente in beni e strutture produttive, dal 1° Gennaio 2016 fino al 31 Dicembre 2016, è riconosciuto un credito d’imposta pari al 50% delle spese sostenute.

I proprietari di immobili possono presentare domanda di contributo purché siano titolari dell’attività presente nell’immobile oggetto di richiesta di contributo, che produce reddito d’impresa. Può fare domanda anche chi non è proprietario dell’immobile (es. affittuario) se vi esercita la propria attività, previa dichiarazione del proprietario che autorizzi la realizzazione degli interventi oggetto di domanda

Il credito d’imposta è concesso solo per interventi di rimozione e smaltimento dell’amianto, non per il semplice confinamento dello stesso, effettuati nel rispetto della normativa ambientale e di sicurezza nei luoghi di lavoro in merito a:

  1. lastre di amianto piane o ondulate, coperture in eternit;
  2. tubi, canalizzazioni e contenitori per il trasporto e lo stoccaggio di fluidi, ad uso civile e industriale in amianto;
  3. sistemi di coibentazione industriale in amianto.

Gli interventi di bonifica devono avere una spesa compresa tra i 20.000 e i 400.000 euro. Interventi con costo inferiore o superiore non sono ammessi all’agevolazione.

Le domande potranno essere presentate dalle 10.00 del 16 Novembre 2016 e sino al 31 Marzo 2017, con il meccanismo del “Click Day”.

Il Ministero dell’Ambiente ha messo a disposizione una piattaforma web tramite la quale sarà possibile presentare la domanda. Entro 90 giorni dall’invio delle domande, il Ministero comunicherà il riconoscimento o il diniego della domanda.

Le risorse stanziate ammontano a 17 milioni di euro per gli anni 2017, 2018, 2019 e l’assegnazione del bonus avviene secondo il meccanismo del “click day”.

Se regolari, le richieste saranno ammesse in base all’ordine di arrivo fino ad esaurimento delle risorse stanziate.

Per maggiori informazioni contattate il vostro consulente di riferimento

Commenti non disponibili
Social Media Widget Powered by Acurax Web Development Company