Bando Innovazione delle filiere di Economia Circolare in Lombardia: edizione 2021


Con Delibera di Giunta regionale n. 4536 del 7 aprile 2021 sono stati approvati i criteri del bando per l’innovazione delle filiere di economia circolare in Lombardia – edizione 2021, promosso in collaborazione con Unioncamere Lombardia.

Il bando è rivolto alle micro, piccole e medie imprese (MPMI) con sede operativa in Lombardia al momento dell’erogazione del contributo, in forma singola o in aggregazione composta da almeno 3 imprese rappresentanti la filiera produttiva

L’obiettivo è promuovere e riqualificare le filiere lombarde, la loro innovazione e il riposizionamento competitivo di interi comparti rispetto ai mercati in ottica di economia circolare.


Il progetto esecutivo che le imprese devono presentare deve rientrare in uno o più ambiti di intervento tra cui:

  • innovazione di prodotto e/o di processo per l’utilizzo efficiente delle risorse e dei sottoprodotti in cicli produttivi, con conseguente riduzione di rifiuti e riutilizzo di beni e materiali;

  • attività di riutilizzo, compreso creazione di forme di ritiro dei propri prodotti a fine vita;

  • progettazione e sperimentazione di modelli tecnologici integrati finalizzati al rafforzamento della filiera;

  • sperimentazione e applicazione di strumenti per l’incremento della durata di vita dei prodotti ed il miglioramento del loro riutilizzo e riciclabilità;

  • implementazione di strumenti e metodologie per l’uso delle risorse naturali, compreso lo sviluppo di strumenti di misurazione delle performance di circolarità che servano ad identificare chiaramente azioni ed ambiti di miglioramento;

  • riconversione della produzione finalizzata alla realizzazione di nuovi materiali, prototipi, sviluppo di dispositivi e/o componenti anche in ambito medicale o per la sicurezza sul lavoro.


Le spese ammissibili per aderire al bando sono le seguenti:

  1. Consulenza

  2. Investimenti in attrezzature tecnologiche e programmi informatici necessari alla realizzazione del progetto

  3. Assistenza e costi di acquisizione delle certificazioni ambientali di processo e di prodotto (es. ISO 14001, EMAS, ECOLABEL, EPD ecc.)

  4. Assistenza e costi di acquisizione delle certificazioni tecniche e di eventuale registrazione REACH

  5. Servizi per l’ingegnerizzazione di software/hardware e prodotti relativi al progetto

  6. Tecnologie per l’ingegnerizzazione di software/hardware e prodotti relativi al progetto

  7. Materiali e forniture strumentali alla realizzazione del progetto

  8. Spese per la tutela della proprietà industriale

  9. Spese del personale dell’azienda solo se espressamente dedicato al progetto

(La somma delle voci b, d, f, g, h deve essere almeno il 40% del totale spese ammissibili)


L’intensità dell’agevolazione è pari al 40% dei costi ammissibili fino a 120.000,00 euro. L’investimento minimo è fissato a 40.000,00 euro.

Le domande possono essere presentate dal 3 maggio 2021 al 15 luglio 2021.


Clicca qui per scaricare il bando


Per maggiori informazioni contattare il Vostro consulente di riferimento

13 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti