BRCGS CONSUMER PRODUCT STANDARDS EDIZIONE 4

Il BRCGS - Consumer Product Standards è stato sviluppato dal BRC (organizzazione che rappresenta i maggiori dettaglianti inglesi) ed ha l’obiettivo di migliorare la sicurezza, l’integrità, la legalità e la qualità dei prodotti e soddisfare le aspettative dei clienti.




Lo standard è diviso in due parti:

· prodotti per la cura della persona e per la casa: esempio cosmetici, articoli per l'igiene personale, pannolini, dispositivi medici, involucri per alimenti, prodotti per la pulizia della casa, considerati prodotti con requisiti di igiene più elevati.

·merci in generale: esempio apparecchiature elettriche, giocattoli, mobili, tessuti, ecc.


Come accade per tutti gli standard globali BRC, la struttura è ben definita e progettata in capitoli chiari:

·L'importanza del coinvolgimento del Senior Management, necessari per garantire che i requisiti siano pienamente implementati.

·Risk Assessment del prodotto per garantire che la progettazione del prodotto sia sicura e legale prima della produzione.

·Risk Assessment sul processo come strumento per garantire che i potenziali problemi nella produzione dei prodotti siano stati compresi, classificati per priorità e gestiti in modo efficace.

·Progettazione e manutenzione della fabbrica e dell'ambiente di produzione per garantire che siano adatti alla produzione e che i prodotti siano protetti dalla contaminazione.

·Un efficace processo di testing e campionamento del prodotto.


Lo standard non intende sostituirsi ai requisiti che dimostrano la conformità normativa, bensì esamina e valuta la capacità dell'azienda produttrice di dimostrare la conoscenza aggiornata e la conformità ai requisiti normativi richiesti nel Paese o nelle aree in cui è prevista la distribuzione e vendita dei prodotti. Ciò costituisce una parte fondamentale dell'attività di audit.


REQUISITI

I requisiti definiti dallo standard sono:

·sistema documentato di gestione del rischio del prodotto (valutazione del rischio del prodotto, etichettatura del prodotto e gestione reclami oltre a materiali necessari e di imballaggio)

·Sistema documentato di gestione della sicurezza dei prodotti, compresi gli elementi di gestione dei fornitori, controllo dei documenti, audit interno, azioni correttive e preventive, specifiche, tracciabilità, gestione dei reclami, richiamo dei prodotti, ecc.

·Standard di fabbrica e di cantiere - standard interni ed esterni, sicurezza, manutenzione, pulizia e igiene, strutture per il personale, controllo e smaltimento dei rifiuti, controllo dei parassiti, magazzino e stoccaggio

·Requisiti per un'adeguata ispezione e test del prodotto - incluso il controllo dei campioni di prodotto prima della spedizione

·Controllo di processo - controllo delle operazioni, calibrazione e manutenzione delle apparecchiature, controllo della contaminazione del prodotto, controllo delle scorte e rilascio del prodotto

·Formazione del personale, indumenti protettivi e pratiche igieniche commisurate al prodotto realizzato

PERCHÉ CERTIFICARSI?

I vantaggi di una certificazione BRCGS - Consumer Product Standards sono:

-Il riconoscimento della diversità dei prodotti e delle tecnologie di prodotto all'interno dei prodotti di consumo

-Ampliamento del campo di applicazione ad includere la produzione di materie prime e componenti come prodotti finiti

-Compatibilità con ISO 9001 e cGMP

-Migliore protezione del proprio marchio e dei propri clienti

-Incremento della credibilità del brand

-Un più efficiente time to market in quanto la certificazione consente un più rapido approvvigionamento da nuovi fornitori

-L’applicazione di standard di settore riconosciuti a livello globale rende più facile e agile l’audit di verifica

-Migliore gestione del rischio nella supply chain e spinta verso il miglioramento continuo


ITER DI CONSULENZA/CERTIFICAZIONE

L’iter di certificazione prevede:

-La formulazione di un’offerta economica (senza impegno);

-La visita di valutazione in azienda da parte dei nostri esperti (check-up iniziale);

-La stipula di un contratto di consulenza;

-L’implementazione di un sistema di valutazione del rischio del prodotto (basandosi sulle linee guide dello standard) e di un sistema di gestione per la qualità;

-La redazione del Manuale, procedure, istruzioni e della modulistica correlata;

-Audit interni;

-Assistenza durante tutto l’iter certificativo;

-Programma di mantenimento.



Per maggiori informazioni potete contattare il Vostro consulente di riferimento

15 visualizzazioni0 commenti