COS’E’ LA CONVENZIONE OIL?



La Convenzione OIL (Organizzazione Internazionale del Lavoro), adottata durante la conferenza del 21/06/2019, riguarda l’eliminazione della violenza e delle molestie nel mondo del lavoro.


Anche l’Italia, con la legge n. 4 del 15 gennaio 2021 pubblicata sulla Gazzetta Ufficiale, ha ratificato la convenzione internazionale del lavoro n. 190 sull’eliminazione delle violenze e molestie sul lavoro.


Essa esprime un’ampia protezione per un mondo del lavoro libero da violenza e molestie, ponendo maggiore attenzione sulla prospettiva di genere e tutti coloro che sono maggiormente vulnerabili.


Tale convenzione è rivolta a tutti i lavoratori e le lavoratrici ed è esteso a tutti i settori economici e a tutte le circostanze in cui possono verificarsi fatti di violenza e/o molestie. Questo aspetto infatti è stato ideato andando oltre il luogo fisico del lavoro, bensì considerando la natura mutevole del mercato del lavoro.


Per porre fine alla violenza ed alle molestie nel mondo del lavoro è necessario un approccio che vada oltre alle misure politiche, ma che comprenda la legislazione in modo coerente e preveda azioni coordinate per tutte le istituzioni competenti. Per questo motivo è stato definito uno schema che includa la legislazione del lavoro, le opportunità alla pari e non discriminatorie, la legislazione sulla salute e sicurezza e la legislazione penale.


La ratifica della convenzione impegna gli Stati Membri ad adottare leggi e regolamenti che richiedano ai Datori di Lavoro di intraprendere misure adeguate e proporzionate al livello di controllo in materia di prevenzione della violenza e delle molestie sul lavoro, compresi la violenza e le molestie di genere, in particolare attraverso quanto segue

  • adozione ed attuazione di una politica in materia di violenza e molestie nei luoghi di lavoro

  • inclusione della violenza e delle molestie nella gestione della salute e sicurezza sul lavoro

  • identificazione dei pericoli e valutazione dei rischi relativi alla violenza e alle molestie con l’adozione di misure per prevenirli e tenerli sotto controllo

  • erogazione di informazione e formazione ai lavoratori e ai soggetti interessati in merito ai pericoli e ai rischi identificati di violenza e di molestie con relative misure di prevenzione e protezione.

I benefici che derivano dall’applicazione della convenzione, oltre che espandere l’efficacia delle iniziative già operative, permettono di dare maggiore fiducia ai lavoratori nel riportare e denunciare casi di violenza e molestie. In primo piano vengono recepiti i seguenti aspetti: prevenzione e protezione dei lavoratori, applicazione del ricorso e del risarcimento, orientamento e sensibilizzazione dei lavoratori.


Oltre a questa convenzione OIL, il Senato della Repubblica promuove iniziative che includono la revisione di alcune disposizioni importanti nel mondo del lavoro quali: il Codice sulle pari opportunità, il Testo Unico sulla Salute e Sicurezza nei luoghi di lavoro, le leggi in materia di violenza psicologica.


Per maggiori informazioni potete contattare il Vostro consulente di riferimento.

1 visualizzazione0 commenti

Post recenti

Mostra tutti