Istruzioni Ispra per la dichiarazione PRTR 2021 “emissione inquinanti”


I dati relativi al 2020 sulle emissioni e i trasferimenti di sostanze inquinanti ex Dpr 157/2011, per i Gestori degli stabilimenti italiani soggetti all'obbligo, devono essere trasmessi entro il 30 aprile 2021.


La dichiarazione Prtr 2021(dati 2020) NON avverrà utilizzando la procedura informatica disponibile sul portale all’indirizzo www.eprtr.it , bensì l’invio telematico dei dati raccolti in formato elettronico avverrà mediante la compilazione e la trasmissione di un modulo in formato excel, predisposto a tale scopo.


Si precisa che la variazione riguarda solo le modalità di comunicazione dei dati, restano invariati rispetto agli anni passati i contenuti (parametri e sostanze da comunicare) e i criteri di compilazione della dichiarazione in questione.


Il mancato adempimento, si ricorda, è punibile con sanzioni amministrative pecuniarie da 5mila a 52mila euro ai sensi dell'articolo 30, Dlgs 46/2014.


Di seguito elenchiamo le modalità di invio dei dati 2020 da osservare:

  • compilare l’apposito modulo in formato excel (riproduce le schede della dichiarazione PRTR), un foglio per ciascun stabilimento relativo a tutti i 12 mesi dell’anno;

  • applicare la firma digitale valida/qualificata;

  • Rinominare il file P7M indicando “PRTR2021_RagioneSociale_Provincia”;

  • Inviare il messaggio di posta elettronica certificata con oggetto “Dichiarazione PRTR 2021 Ragione sociale, Provincia” con allegata la dichiarazione in formato p7m;

  • Indirizzo PEC dell’ISPRA: dichiarazioneprtr@ispra.legalmail.it (solo per l’invio della dichiarazione PRTR)

  • Indirizzo PEC della propria Autorità Competente (vedi allegato)

Per maggiori informazioni contattate il Vostro consulente di riferimento

50 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti