Novità FSC®: nuova revisione dello standard della Catena di Custodia – V3-1



A febbraio 2021, FSC International ha pubblicato la revisione V3-1 dello standard della Catena di Custodia FSC-STD-40 004.


La nuova revisione entrerà in vigore il 1° settembre 2021. Il periodo di transizione è di 15 mesi e terminerà il 31 dicembre 2022.

Fino a quella data gli audit potranno essere effettuati a fronte della V3-0 o della V3-1.

Sei mesi dopo la fine del periodo di transizione (30 giugno 2023), saranno considerati validi solo i certificati riferiti alla revisione V3-1.


L’elemento chiave della nuova revisione è l’inserimento dei requisiti fondamentali del lavoro all'interno degli standard della Catena di Custodia (nuovo Capitolo 7). Con questo nuovo passo, i principi delle convenzioni fondamentali dell'Organizzazione internazionale del lavoro (ILO) e la Dichiarazione dell'ILO sui principi e i diritti fondamentali sul lavoro (1998) sono integrati negli standard della Catena di Custodia di FSC®.


I requisiti fondamentali del lavoro dell'FSC® includono l'abolizione del lavoro minorile, l'eliminazione di tutte le forme di lavoro forzato o obbligatorio, l'eliminazione della discriminazione in materia di impiego e occupazione, il rispetto della libertà di associazione e il riconoscimento del diritto alla contrattazione collettiva.

Per il consumatore significa sapere che i prodotti certificati FSC ® provengono da aziende controllate per il rispetto dei diritti dei lavoratori.


Le aziende certificate devono dichiarare formalmente l’impegno verso l’adozione di questi principi, implementare i Requisiti fondamentali del lavoro come definiti da FSC® e consentire la verifica dell’implementazione di tali requisiti durante gli audit. È anche accettata la certificazione rispetto ad altri schemi che includono la verifica di tali Requisiti Fondamentali del lavoro (si è in attesa di avere informazioni su quali schemi di certificazione possono essere accettati come conformi ai requisiti FSC®).


Le aziende certificate dovranno svolgere un’autovalutazione sull’implementazione dei Requisiti Fondamentali del lavoro FSC, da presentare all’ente di certificazione, come descritto nel nuovo capitolo 1.6. La check list di autovalutazione è riportata in un allegato specifico dello standard.


Come ulteriore nuovo requisito, tutti i titolari di certificati devono accettare di presentare su richiesta campioni (dei loro prodotti) all’ASI e / o all’ente di certificazione, al fine di consentire il test delle fibre per rilevare le specifiche e l’origine del legno; inoltre, informazioni accurate sulle specie utilizzate nei prodotti campione devono essere fornite dai titolari del certificato su richiesta (nuovo capitolo 1.10).

Per maggiori informazioni potete contattare il Vostro consulente di riferimento

24 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti