QUALI SONO LE ATTIVITA’ CHE POSSONO OTTENERE L’AGEVOLAZIONE OT 23?


Le aziende, per ottenere l’agevolazione fiscale riservata ad imprese considerate virtuose in termini di sicurezza e salute nei luoghi di lavoro, devono effettuare interventi migliorativi rispetto a tutto ciò che l’azienda ha già messo in atto in ottemperanza alle disposizioni comprese nel decreto 81/08 riguardante la salute e la sicurezza nel luogo di lavoro.


L’obiettivo di questa agevolazione è spingere le aziende ad andare oltre il mero rispetto della normativa in materia e invadere positivamente il campo della responsabilità rispetto alla tutela dei propri lavoratori.


Nella compilazione della domanda il progetto verrà illustrato dall’azienda e dovrà necessariamente essere compreso negli interventi ammissibili. Soltanto in questo modo sarà possibile far corrispondere un determinato punteggio allo specifico intervento.


La soglia minima (o soglia utile) per accedere all’agevolazione è di 100 punti e potrà essere raggiunta con la somma dei punteggi assegnati a diversi interventi, oppure con un unico intervento particolarmente significativo che ottiene un punteggio uguale o superiore ai 100 punti.


La rosa degli interventi migliorativi ammessi dall’INAIL per poter ottenere tale agevolazione è molto ampia, infatti l’Inail ha suddiviso gli interventi utili al raggiungimento del punteggio per l’OT 23 in cinque categorie, ognuna delle quali contraddistinta da una lettera dell’alfabeto:


  • Lettera A: interventi migliorativi considerati di carattere generale

  • Lettera B: interventi migliorativi di carattere generale ispirati alla responsabilità sociale

  • Lettera C: interventi considerati trasversali

  • Lettera D: interventi settoriali generali

  • Lettera E: interventi settoriali

Il modulo di domanda legato alla candidatura dell’azienda per l’ottenimento dell’OT 23, ovvero dello sconto sul premio INAIL in funzione dell’oscillazione del tasso, comprende la dicitura e l’illustrazione di tutti gli interventi sopra elencati.


Clicca qui per scaricare la domanda


Ricordiamo che la scadenza per ottenere i benefici dell’agevolazione legata all’OT 23, relativa all’anno 2020, è fissata per il 1° marzo 2021 e la domanda si riferisce a interventi messi in atto nell’anno precedente, ovvero nel corso dell’anno 2020.


Per maggiori informazioni potete contattare il Vostro consulente di riferimento

2 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti