Vittime di gravi infortuni sul lavoro: aggiornati gli importi degli indennizzi


A seguito della pubblicazione del decreto n. 130 del 10 giugno 2021 sul portale del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, sono stati determinati gli importi che spettano alle famiglie delle vittime di gravi infortuni sul lavoro. Per tale aggiornamento si è tenuto conto della nota tecnica elaborata dall’INAIL in merito agli eventi che si sono verificati tra il 1° gennaio 2021 e il 31 dicembre 2021. La rideterminazione dell’importo, fissato annualmente, è stato elaborato tenendo conto delle serie storiche e dello stanziamento attribuito dalla legge di Bilancio per ciascun esercizio finanziario.


l Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali gestisce il "Fondo di sostegno per le famiglie delle vittime di gravi infortuni sul lavoro", istituito nel 2007 con la Legge 296/2006 (Finanziaria 2007), con lo scopo di fornire un tempestivo supporto ai familiari dei lavoratori, assicurati e non, vittime di gravi infortuni.


Le prestazioni sono erogate esclusivamente per infortuni avvenuti successivamente al 1° gennaio 2007 e che abbiano comportato il decesso del lavoratore. Sono quindi esclusi sia le malattie professionali che gli infortuni avvenuti precedentemente al 1° gennaio 2007 con decesso successivo a quella data.


In particolare, le somme erogabili dal Fondo di sostegno per le famiglie delle vittime di gravi infortuni sul lavoro sono pari a:

- 5.000 euro per nuclei familiari con un solo superstite

- 9.000 euro per nuclei familiari con due superstiti

- 13.000 euro per nuclei familiari con tre superstiti

- 19.000 euro per nuclei familiari con più di tre superstiti


Per maggiori dettagli potete contattare il Vostro consulente di riferimento

9 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti