BRC STORAGE AND DISTRIBUTION

La grande distribuzione europea, dopo aver rivolto la propria attenzione ai settori specificatamente produttivi in ambito agro-alimentare, ha esteso il proprio campo di interesse verso le attività logistico-distributive.

Pertanto, i retailer inglesi, in collaborazione con esperti internazionali, hanno realizzato lo Standard BRC Storage and Distribution – ed. 1 Agosto 2006 con l’obiettivo principale di poter monitorare anche quanto succede tra la produzione e la consegna ai punti vendita, lungo tutta la catena di distribuzione.

Lo standard si adatta a tutte le attività riguardanti lo stoccaggio e la distribuzione che hanno come oggetto:

  • prodotti alimentari preconfezionati e sfusi;
  • materiali d’imballaggio;
  • beni di consumo.

Lo standard è rivolto a:

  • magazzini e mezzi di trasporto in outsourcing;
  • strutture di proprietà del produttore che non siano incluse nel campo d’applicazione degli standard BRC Food, BRC/IoP o BRC consumer products.

Quindi ad esempio non è applicabile ai magazzini che sono sotto il diretto controllo dello stabilimento produttivo, né alle strutture in cui avviene produzione/manipolazione/confezionamento/riconfezionamento del prodotto alimentare.

CONTENUTI

Lo standard si suddivide in quattro moduli distinti a seconda del settore interessato all’interno della catena di distribuzione:

  • modulo stoccaggio (storage);
  • modulo distribuzione (distribution);
  • modulo vendita all’ingrosso (wholesale);
  • modulo servizi in outsourcing (contracted services), come ad esempio: ispezione/classificazione del prodotto, riconfezionamento/assemblaggio dell’imballaggio, ispezione quantitativa, operazioni di raffreddamento/surgelamento/scongelamento.

Lo standard richiede:

  • l’adozione e l’implementazione di un sistema di analisi dei rischi e dei pericoli (nel caso di prodotti alimentari, un sistema HACCP);
  • un documentato ed efficace sistema di gestione per la qualità;
  • un controllo dei requisiti relativi ad ambiente, prodotti, processi e personale.

OBIETTIVI E VANTAGGI

Le aziende che decidono di certificarsi a fronte dello standard BRC Storage and Distribution hanno la possibilità di:

  • applicare lo standard a tutte le attività del settore della logistica (trasporto, stoccaggio e distribuzione) dei prodotti alimentari e non;
  • sfruttare le sinergie esistenti con altri schemi (ISO 9001:2000, ISO 22000; HACCP) integrandone i diversi requisiti;
  • migliorare il proprio sistema di gestione del rischio/HACCP con un approccio in accordo al Codex Alimentarius.

 

VEDI LE ALTRE ATTIVITA’ SVILUPPATE DA PROGEST srl IN MATERIA DI CERTIFICAZIONI DI PRODOTTO:

Animated Social Media Icons by Acurax Responsive Web Designing Company